1 novembre – Raccolta fondi per le missioni: “La messe è molta…”

0
578

Mercoledì 1 novembre rimarrà aperta la Pesca missionaria  nei locali “Il Forno” con apertura solo al mattino. Domenica 22 ottobre è stata celebrata la Giornata Missionaria Mondiale. Sabato 21 e domenica 22 ottobre la parrocchia di S. Caterina ha proposto la Pesca di beneficenza nei locali “Il Forno”, vicino alla Chiesa parrocchiale, per raccogliere fondi da destinare alle missioni (apertura mattino e pomeriggio tutti e due i giorni). A cura della Commissione missionaria parrocchiale.

Lo slogan della Giornata Missionaria di quest’anno è “La messe è molta…”.

Per chi lo desidera sarà presente a “Il Forno” anche una incaricata per raccogliere le offerte dell’Opera apostolica, l’acquisto di vesti per le celebrazioni liturgiche, oggetti sacri e intenzioni di messe come offerta a sostegno dei nostri missionari.

Messaggio di papa Francesco per la 91° Giornata Missionaria Mondiale 2017

 

Interno dei locali allestiti per la raccolta fondi per le missioni

 

LA DIMENSIONE UNIVERSALE DELLA CHIESA

La Chiesa supera i confini della propria parrocchia, della propria diocesi. Essa è una comunione di Chiese locali, una grande famiglia. Il mese di ottobre, mese della missione universale, e in particolare la Giornata Missionaria Mondiale, è l’occasione per festeggiare questa unità nella diversità con la preghiera e la condivisione.

 

LA SOLIDARIETA’ SENZA FRONTIERE

In occasione della Giornata Missionaria Mondiale circa un miliardo di cristiani sono in comunione gli uni con gli altri nella preghiera. E’ anche l’occasione per condividere:

E’ possibile condividere le ricchezze spirituali, liturgiche, culturali; è pure importante condividere le ricchezze materiali. In questo giorno, in tutta la Chiesa cattolica, si tiene una colletta su scala universale per i bisogni della missione: ognuno dà secondo le sue possibilità e riceve secondo i suoi bisogni, ma le offerte sono libere e dipendono dalla coscienza di ciascuno!

 

CONDIVISIONE FRATERNA

Il frutto di questa solidarietà di tutti i cristiani, «tutte le Chiese locali, comprese quelle materialmente povere, partecipano alla colletta», va ai membri più svantaggiati di questa grande famiglia che è la Chiesa.

La suddivisione è effettuata democraticamente dall’assemblea dei direttori delle Pontificie Opere Missionarie.

 

L’Ottobre Missionario attualmente prevede un cammino di animazione articolato in cinque settimane, ciascuna delle quali propone un tema su cui riflettere.

Prima settimana (25 sett. – 1 ott.)      Contemplazione, fonte della testimonianza missionaria.

Seconda settimana (2 – 8 ottobre)     Vocazione, atteggiamento interiore per vivere la missione.

Terza settimana (9 – 15 ottobre)        Annuncio, motivo essenziale dell’impegno missionario.

Quarta settimana (16 – 22 ottobre)   Carità, cuore della missionarietà.

Quinta settimana (23 – 29 ottobre)    Ringraziamento, gratitudine verso Dio per il dono della missione.

 

Nel 1926, l’Opera della Propagazione della Fede, su suggerimento del Circolo missionario del Seminario di Sassari, propose a  papa Pio XI di indire una giornata annuale in favore dell’attività missionaria della Chiesa universale. La richiesta venne accolta con favore e l’anno successivo (1927) fu celebrata la prima “Giornata Missionaria Mondiale per la propagazione della fede”, stabilendo che ciò avvenisse ogni penultima domenica di ottobre, tradizionalmente riconosciuto come mese missionario per eccellenza.