Domenica 21 gennaio 2024 ore 16:00, ai Celestini, l’Ensemble vocale Calycanthus

0
1037

Domenica 21 gennaio 2024 alle ore 16:00 nell’antica Chiesa di San Nicolò ai Celestini, in via dei Celestini, il secondo appuntamento in cartellone, “Da Byrd a Pärt”, ospiterà invece l’Ensemble vocale Calycanthus di Parabiago (MI), una compagine pluripremiata in concorsi nazionali e internazionali nata nel 1997 su iniziativa dell’attuale direttore Pietro Ferrario. Il programma spazierà da autori antichi e ottocenteschi (Brahms, Rheinberger) fino ai contemporanei (Nees, Miskinis, lo stesso Ferrario), proponendo un excursus di forte impatto emotivo nelle preghiere polifoniche a cappella fiorite durante cinque secoli.

concerti ai Celestini 2023-24 comunicato stampa

In un connubio perfetto di bellezza sonora e fascino architettonico, l’antica Chiesa di San Nicolò ai Celestini, di proprietà delle Suore Sacramentine, sarà teatro di due eventi concertistici programmati tra dicembre 2023 e gennaio 2024, sostenuti grazie al contributo di Fondazione Cariplo. 

Ingresso con offerta libera. Prenotazione obbligatoria (posti limitati) al: 388 58 63 106

Le offerte raccolte saranno interamente devolute al “Progetto Kanengo” avviato in Malawi dalla Procura Missionaria delle Suore Sacramentine, inteso alla creazione di una struttura scolastica elementare e di un centro di assistenza per i bambini di età compresa tra 0 e 12 anni.

 

Ensemble vocale Calycanthus

 

Direttore artistico della manifestazione Alessandro Bottelli, poeta e scrittore.

 

I concerti si avvalgono della media partner di Famiglia Cristiana, Avvenire, BergamoNews e araberara e di Eliorobica come sponsor tecnico.

 

 

Domenica 10 dicembre alle ore 16:00 nell’antica Chiesa di San Nicolò ai Celestini, in via dei Celestini, si è potuto assistere alla dodicesima edizione di “Cara Santa Lucia…”, reading musicale e letterario di beneficenza che ha avuto per protagonista “Il Sottobosco” formazione strumentale eterogenea (2 flauti dolci, flauto traverso, oboe, fagotto, chitarra, violoncello e percussioni) nata quarant’anni fa grazie all’intuizione di Alberto Bonacina e impegnata in un programma vario e colorato (presente anche l’immancabile Santa Lucia di Cottrau, in un nuovo arrangiamento firmato da Ugo Gelmi)

Il Sottobosco

pensato appositamente per bambini e famiglie,

con la prima esecuzione di una fiaba musicale natalizia scritta dalla compositrice riminese Marialuisa Balza (docente presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma) su testo di Alessandro Bottelli, poeta, scrittore e direttore artistico della manifestazione, e illustrata dalle luccicanti tavole originali di Elena e Luca Zanini.

 

Marialuisa Balza

 

Disegno angeli Zanini