Auguri di Buona Pasqua dall’Ecuador

0
748

Da El Carmen – Manabi (Ecuador) gli auguri di Padre Alberto Doneda, missionario comboniano nativo di  Borgo S. Caterina. Fratello maggiore di Padre Giacomo Doneda (missionario saveriano residente a Parma nell’Istituto dei saveriani).

Carissimi, un saluto a tutti dall’Ecuador, sperando che stiate in buona salute e contenti.

Posso informare tutti che il 19 di maggio partirò per l’Italia – e mi fermerò con voi un paio di mesi, per poi tornare qui al mio lavoro.

Così ci vedremo faccia a faccia – dopo 4 anni di lontananza. Era ora.

Qui il lavoro segue il solito ritmo (… continua sul bollettino parrocchiale)

I migliori auguri e più sinceri

di una buona e Santa Pasqua,

a tutti, piccoli e grandi, giovani e vecchi, amici e parenti, conoscenti e benefattori.

Benedizioni del Signore risorto a tutti, per rinnovare la fede, assicurare la speranza e soprattutto aumentare la carità e l’amore mutuo. (…)

Un abbraccio e un caro saluto.

 

Padre Alberto Doneda

Nato in S. Caterina il 18 gennaio 1932. Nel 1944 è entrato nell’Istituto dei Padri Comboniani a Crema.

Ha compiuto gli studi a Brescia e il noviziato a Firenze.

1949 – Sunningdale (Inghilterra) a completare gli studi.

1952 – Roma, alunno al Seminario di Propaganda Fide.

Licenza in teologia e baccellierato in filosofia all’Università Urbaniana.

Ordinato sacerdote il 22 dicembre 1956 in San Giovanni in Laterano.

Direttore del “Piccolo Missionario” (1957-58).

Direttore della rivista “Nigrizia” (1961-65).

Direttore della stampa missionaria comboniana in Spagna (1958-1964).

3 novembre 1965 – Parte da Genova per l’Ecuador, a Esmeraldas.

Segretario e stretto collaboratore del vescovo bergamasco mons. Angelo Barbisotti.

1970 – Vice-parroco di S. Josè Obrero.

1975 – Parroco a Santa Marianita.

1981 – Parroco della cattedrale di Esmeraldas. Insegnante, e direttore di ambulatorio per ammalati poveri.

1988 – Richiamato in Italia. Cura e completa alcune pubblicazioni di Catechesi e di Storia della Chiesa.

1992 – Riparte per Esmeraldas dove riprende le sue molteplici attività. Dipinge tele e quadri per chiese e cappelle della diocesi. E’ di aiuto in una Parrocchia, segue due istituzioni per la Protezione della Giovane, insegna all’università Cattolica (Istituto di Scienze Religiose) per la formazione dei catechisti e insegnanti di Religione.

2007 – Chiamato in Italia per incarichi in Casa Madre.

2010 – Ritorna in Ecuador a El Carmen (Manabi).